Malpighia emarginata, glabra e punicifoglia

È il frutto di alcune specie arboree originarie dell’America Centrale, la cui coltura a fini economici ha trovato condizioni ideali nella regione del Nordeste del Brasile. Il frutto ha un ciclo di sviluppo breve e, a maturazione, raggiunge il peso di circa 10 g. È stata osservata una notevole molteplicità varietale, testimoniata dall’occorrenza di forme della bacca anch’esse molto differenti, associate talvolta alla presenza di due e più lobi.

La polpa, di colore rosso vivo, presenta un sapore pulito, delicato e acidulo, che risulta immediatamente gradito a gran parte dei consumatori.

L’interesse nei confronti dell’acerola, per quanto crescente, non rende sufficiente merito alle straordinarie caratteristiche che essa presenta. Eccezion fatta per il camu camu, è il frutto con la maggiore concentrazione di acido ascorbico mai riportata. La concentrazione di vitamina C nell’acerola è indicata, a seconda degli autori, tra i 600 e i 2000 mg per 100 g di parte edibile, vale a dire che essa rappresenta dal 10% al 30% della sostanza secca del frutto. Tali concentrazioni risultano da 12 a 40 volte superiori a quelle riscontrate, per la vitamina C, nelle arance e da 9 a 30 volte a quelle riportate per il kiwi. Occorre inoltre segnalare che l’acido ascorbico dell’acerola non possiede il solo pregio di una concentrazione elevatissima ma, provenendo da una fonte naturale, risulta anche più biodisponibile della vitamina C veicolata, ad esempio, dagli integratori alimentari.

Valori medi Nutrizionali e Chimico-Fisici per 100g

Informazioni nutrizionali

Valori per 100g VNR* %
Energia 32 Kcal - 197 kJ
Proteine 0,6 g
Carboidrati 5,0 g
Lipidi 0,3 g
Vitamina C 1000 mg - 1667% RDA
β-carotene 0,450 mg - 75 RE
ORAC 5000 µmol TE

Caratteristiche chimico-fisiche

Valori per 100g
Solidi totali 8 g
Solidi solubili 7 °Brix
Acidità come acido citrico 0,9 g

* VNR = Valori Nutritivi di Riferimento